PariLiberaTutti

C’era una volta una bambina di nome Linda chiamata “Girolinda”, perché andava sempre in giro. Lei viveva a bordo di una grande barca a vela e il suo mondo era il mare azzurro e limpido. In uno dei suoi viaggi Linda incontrò un terribile orco che catturò la sua barca e la nascose in una buia caverna sottomarina. Linda fu imprigionata nelle segrete del castello dell’orco, sull’isola dei mangiatori di “Verghe di alloro alla Corsos”. Linda non aveva mai sentito nominare quell’isola e aveva una gran paura perché pensava che non l’avrebbero mai più trovata. L’orco la fece chiamare e le disse che l’avrebbe liberata solo se avesse cucinato per i suoi sudditi una grande zuppa di Verghe di alloro alla Corsos. Se non ci fosse riuscita sarebbe rimasta sua prigioniera per sempre. Linda, nella prigione pianse tutte le sue lacrime, poi si addormentò profondamente. Sognò la sua cara nonnina Carmelinda che con un magico cellulare la chiamava e le dava la ricetta della strana zuppa, fatta con ingredienti impossibili, mai sentiti nominare: “arollo”, ghevre” e altre stranezze simili. Il messaggio della nonna si concludeva con una frase misteriosa che diceva:”Niente è impossibile per chi sa usare le parole con fantasia. Gira le lettere e troverai la soluzione, nipotina mia!”. Linda si svegliò molto più tranquilla e si mise a lavorare sulle parole, come le aveva suggerito nonna Carmelinda. Dopo qualche ora trovò la soluzione. Mescolò tutte le lettere di “Verghe di alloro alla Corsos” e le sistemò con un ordine diverso e inventò una nuova ricetta. Avrebbe cucinato per tutti una megazuppa di “Alghe verdi al corallo rosso”. L’orco venne informato della scoperta di Girolinda e accettò di assaggiare la nuova zuppa. Fu un successo! Linda fu ringraziata e liberata. L’orco chiese a Girolinda di tornare a trovarli per preparare la sua zuppa squisita. Linda accettò e la loro amicizia durò per sempre.

“Girolinda e l’orco goloso”

Inserito il 04-04-2011 da:

daniele_n

Ti Piace? Clicca sul cuore!

Cosa ne pensi?

  1. Accedi o registrati per commentare, votare ed inviare i tuoi contributi!

    Inizia Qui!